Affettano in modo pratico e semplice: un portento per chi ama la cucina.

Le affettatrici domestiche sono un versante importante della tecnologia applicata alle “macchine per la cucina” che semplificano la vita a chi deve lavorare proprio in cucina e ha bisogno di un aiuto semplice e comodo. Per compiere un acquisto adatto alle esigenze e non affascinati dalla bellezza di quello che queste macchine offrono, è meglio prima leggere questo sito sulle migliori affettatrici elettriche in vendita online e apprendere alcune indicazioni di base per scegliere poi al meglio.

Le affettatrici domestiche, infatti, sono pratiche e semplici da utilizzare e permettono un taglio preciso e rapido; la lama, il motore e il tipo di cibo da affettare sono gli elementi base per individuare i diversi tipi di affettatrici domestiche.
Le affettatrici domestiche sono di dimensioni ridotte rispetto alle professionali che servono per carichi di lavoro intensi mentre quelle domestiche sono idonee ad un utilizzo minore. Le due tipologie di macchine si differenziano anche per altri particolari come il motore meno potente in quelle domestiche, le lame che hanno un diametro minore e lo spessore di taglio che è meno vario. Inoltre sono di dimensioni più ridotte e sono anche di tipo richiudibile con un ingombro totale di circa 30 centimetri.

I materiali con cui sono realizzate le affettatrici professionali sono diversi da quelli usati per le domestiche: per queste si usano materiali meno pregiati e costosi. La lama è in acciaio inox cromato o temprato buona per un’affettatrice domestica; il corpo può essere in metallo o in plastica dura più adatta ad un uso sporadico.

Quindi i materiali migliori per una buona affettatrice elettrica domestica sono acciaio inox o cromato per una buona lama, un corpo in plastica dura o metalli mentre i materiali che vengono a contatto con gli alimenti devono essere completamente atossici e adatti ad un uso alimentare.

Da evitare invece quelle che hanno troppe componenti in plastica, lame di pessima qualità o solo rivestite in acciaio.

Ricordate inoltre che in un’affettatrice domestica la lama non deve avere meno di 15 cm di diametro. Se così fosse, sarebbe difficoltoso tagliare ogni cibo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *