Migliori cordless per anziani

Gli anziani sono i maggiori acquirenti di un simile prodotto, in quanto sfruttano molto le linee telefoniche fisse per comunicare con amici e parenti. Non tutti infatti dispongono di un telefono mobile, e l’unico modo per riuscire a connettersi con il mondo esterno è proprio il “telefono di casa”. Per tali ragioni sono stati creati dei cordless appositi per loro, che possano rispondere alle loro esigenze, facilitandogli le operazioni necessarie per una corretta comunicazione. Se i consigli presenti in questo breve articolo non ci soddisfano, o abbiamo bisogno di ulteriori delucidazioni, possiamo consultare il sito internet apposito: telefoni cordless.it.

Per prima cosa questi telefoni devono essere pratici da usare, molto intuitivi e per niente complessi. I cordless con un funzionamento rapido e semplice sono sicuramente da preferirsi in questi casi. Per esempio un telefono con troppe funzioni, SMS, Skype, eccetera, sarebbe inutile – e anzi forse considerato troppo difficile da gestire. Meglio optare per un modello base, con numeri scritti in grande, display chiaro e ben leggibile, un tasto SOS per chiedere aiuto, e un funzionamento elementare. Anche il design gioca un ruolo chiave: è importante che il telefono sia ergonomico e comodo da impugnare, così che anche chi ha difficoltà motorie – o malattie come l’artrite per esempio, molto comune tra i meno giovani – possono condurre chiamate anche lunghe senza affaticarsi troppo.

Un’altra caratteristica che tali apparecchi devono possedere riguarda sì la praticità, ma anche la sicurezza di coloro che li utilizzano. Stiamo parlando dei tasti di emergenza, ovvero quei tasti che ci permettono di memorizzarvi sopra un determinato numero di telefono – magari quello di un parente stretto, di un amico o di qualcuno che possa aiutarli in situazioni critiche. Una volta salvato tale numero, all’anziano basterà pigiarlo prima di spingere il pulsante corrispondente alla chiamata (solitamente quello che ha come icona un telefono verde) per riuscire a mettersi in contatto con la persona designata. Questa funzione è molto utile in casi estremi di emergenza o di difficoltà, e così facendo l’anziano può chiedere rapidamente aiuto a un suo caro e ricevere il supporto di cui ha bisogno in tempi relativamente brevi.